Un altro successo per il musicista Spoletino che si conferma uno dei più attivi e poliedrici fisarmonicisti italiani. Dopo essersi aggiudicato il 1° Premio al concorso “Città di Castelfidardo” nel 2013, rompendo un digiuno italiano durato 20 anni, lo scorso weekend ha replicato l’impresa. Dopo più di 20 anni dall’ultima affermazione italiana, ha trionfato nel 26° “Arrasate Hiria” International Accordion Competition, nella sua edizione più partecipata, con un ampio consenso di pubblico e giuria.
L’evento è da molti anni un appuntamento fisso per i migliori giovani fisarmonicisti a livello internazionale, grazie a una giuria di prestigio (quest’anno composta da Mie Miki, Stefan Hussong, Matti Rantanen, Grzegorz Stopa, Iñaki Alberdi e Maria Vlasova). Altissimo il livello dei partecipanti che contribuiscono in maniera determinante anche alla divulgazione del nuovo repertorio fisarmonicistico.
Il secondo premio è andato a Djordje Davidovic e il terzo a Bartosz Kolsut, quest’ultimo anche vincitore del premio per la miglior interpretazione del brano d’obbligo.
Samuele Telari ha studiato con il M° Massimiliano Pitocco presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma ed è stato da poco nominato docente di Fisarmonica presso il Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena

ARTICOLO SAMUELE Telari ARRASATE