Bernardini Nicola

Musica elettronica

 

 

 

Biografia

 

Nicola Bernardini è nato a Roma nel 1956. Ha studiato composizione con Thomas McGah e John Bavicchi al Berklee College of Music di Boston dove si è diplomato nel 1981. Ha composto lavori per strumenti elettroacustici, elaboratore e strumenti tradizionali.

In qualità di esecutore e collaboratore tecnico ha lavorato con musicisti quali Claudio Ambrosini, Giorgio Battistelli, Luciano Berio, Aldo Clementi, Alvin Curran, Adriano Guarnieri, Kronos Quartet, Musica Elettronica Viva (MEV), Rova Saxophone Quartet, Fausto Razzi, Salvatore Sciarrino, Marco Stroppa, e altri. Ha altresì collaborato con lo scultore Pietro Consagra e con il regista teatrale statunitense Richard Foreman.

Dopo aver insegnato al Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova per oltre 22 anni, ha ottenuto la cattedra di Composizione Musicale Elettroacustica della Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio “S.Cecilia” di Roma dal 2013 al 2017. Nel 2017 ha ripreso la medesima cattedra di Composizione Musicale Elettroacustica nella Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio “C.Pollini” di Padova.

Ha creato e coordinato i progetti europei AGNULA (A GNU-Linux Audio Distribution – ISTFP5-34789) e S2S2 (Sound to Sense, Sense to Sound – IST-FP6-03774). È stato delegato italiano delle azioni COST CostG6- DAFx (Digital Audio Effects) e CostIC0601-SID (Sonic Interaction Design). È stato chairperson dell’azione COST Cost287-ConGAS (Gestural Control of Audio Systems).

Dal 2006 coordina il progetto di recupero e archiviazione digitale della collezione di nastri del compositore Giacinto Scelsi per conto della Fondazione Isabella Scelsi. Tale progetto è portato avanti attraverso una stretta collaborazione con l’Istituto Centrale dei Beni Sonori e Audiovisivi/Discoteca di Stato.

Nicola Bernardini collabora intensamente con il Laboratorio di Informatica Musicale del Dipartimento di Informatica e Scienze delle Telecomunicazioni dell’Università di Genova e con il Centro di Sonologia Computazionale del Dipartimento d’Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Padova nella creazione di progetti e strategie di ricerca nell’ambito del Sound and Music Computing.

È stato strumentale a instaurare la collaborazione tra quest’ultimo e il Conservatorio di Padova per creare SaMPL (Sound and Music Processing Lab) – il primo living-lab del mondo interamente dedicato alla musica e ai musicisti. SaMPL ha ottenuto nel 2010 un finanziamento di 600 kEuro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo dedicato all’acquisizione di tecnologie all’avanguardia.

 

 Curriculum vitae in English

Nicola Bernardini was born in Rome in 1956 and studied composition with Thomas McGah and John Bavicchi at the Berklee College of Music of Boston. He has composed several works for traditional, electroacoustic and computer instruments.

After teaching at the “Cesare Pollini” Conservatory in Padova for over 22 years, Nicola Bernardini has held a tenure Professor position in the School of Electronic Music at the “S.Cecilia” Conservatory of Rome from 2013 to 2017. Since 2017 he holds the same tenure Professor position back in the School of Electronic Music at the “Cesare Pollini” Conservatory in Padova.

From 2001 to 2003 he was appointed artistic director of the Center Tempo Reale in Firenze as a successor to Luciano Berio. While there, he has coordinated the creation and first performances of several large scale musical productions by Luciano Berio, Adriano Guarnieri, Giorgio Battistelli, Marco Stroppa and others.

He has coordinated two large european projects (AGNULA – 2001-2004, IST-2001-34879, funding:1.7 MEuro, and S2Sˆ2 – Sound to Sense, Sense to Sound, 2004-2007, IST-FET-FP6-03773, funding: 1.3 MEuro) and participated to many others. He was appointed chairman for the COSTTIST action Cost287-ConGAS (Gesture Control of Audio Systems) which coordinated the research activities of 16 European countries.

Since 2006 he is coordinating the digital recovery and archiving of composer Giacinto Scelsi’s tape collection for the Fondazione Isabella Scelsi. This project is carried out through a tight collaboration with the Discoteca di Stato/Istituto Centrale dei Beni Sonori e Audiovisivi (the Italian National State Archive).

He collaborates intensively with the Laboratorio di Informatica Musicale of the Dipartimento di Informatica e Scienze delle Telecomunicazioni of the University of Genova and with the Centro di Sonologia Computazionale of the Dipartimento di Elettronica ed Informatica of the University of Padova in the creation of project and research strategies in Sound and Music Computing. He has been instrumental in the collaboration between the latter and the Padova Conservatory to create SaMPL (Sound and Music Processing Lab), the first living-lab in the world fully dedicated to music and musicians. SaMPL was awarded in 2010 a 600 kEuro funding by the Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo dedicated to technology acquisitions.

 

 

Orari

Orario generale di tutti i docenti 

Contatti