Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione

 

PARTE I – NORME GENERALI

Articoli 1 – 4

 

Art. 1 – Formazione della personalità degli alunni e libertà di insegnamento

Art. 2 – Tutela della libertà di coscienza degli alunni e diritto allo studio

Art. 3 – Comunità scolastica

Art. 4 – Comunità Europea

Articoli 5 – 50

 

TITOLO I – ORGANI COLLEGIALI DELLA SCUOLA E ASSEMBLEE DEGLI STUDENTI E DEI GENITORI

CAPO I – Organi collegiali a livello di circolo e di istituto e assemblee degli studenti e dei genitori

Sezione I – Organi collegiali a livello di circolo e di istituto

 

Art. 5 – Consiglio di intersezione, di interclasse e di classe

Art. 6 – Consiglio di intersezione, di interclasse e di classe nelle scuole con particolari finalità

Art. 7 – Collegio dei docenti

Art. 8 – Consiglio di circolo o di istituto e giunta esecutiva

Art. 9 – Consiglio di circolo o di istituto nelle scuole con particolari finalità

Art. 10 – Attribuzioni del consiglio di circolo o di istituto e della giunta esecutiva

Art. 11 – Comitato per la valutazione del servizio dei docenti

Sezione II – Assemblee degli studenti e dei genitori

Art. 12 – Diritto di assemblea

Art. 13 – Assemblee studentesche

Art. 14 – Funzionamento delle assemblee studentesche

Art. 15 – Assemblee dei genitori

CAPO II – Organi collegiali a livello distrettuale

Art. 16 – Istituzione e fini del distretto scolastico

Art. 17 – Determinazione dei distretti

Art. 18 – Organi del distretto

Art. 19 – Funzioni del consiglio scolastico distrettuale

CAPO III – Organi collegiali a livello provinciale

Art. 20 – Consiglio scolastico provinciale

Art. 21 – Organi del consiglio scolastico provinciale

Art. 22 – Funzioni del consiglio scolastico provinciale

CAPO IV – Organi collegiali a livello nazionale

Art. 23 – Consiglio nazionale della pubblica istruzione

Art. 24 – Organi del Consiglio nazionale della pubblica istruzione

Art. 25 – Funzioni del Consiglio nazionale della pubblica Istruzione

CAPO V – Autonomia amministrativa e vigilanza

Art. 26 – Circoli didattici ed istituti scolastici

Art. 27 – Autonomia amministrativa

Art. 28 – Vigilanza

Art. 29 – Istituzioni con personalità giuridica

 

CAPO VI – Norme comuni

Art. 30 – Categorie di eleggibili nei singoli organi collegiali

Art. 31 – Elezioni

Art. 32 – Liste dei candidati del personale docente

Art. 33 – Svolgimento delle elezioni

Art. 34 – Nomina dei membri e costituzione degli organi collegiali

Art. 35 – Surroga dei membri cessati

Art. 36 – Elezione e partecipazione dei genitori nelle scuole con particolari finalità

Art. 37 – Costituzione degli organi e validità delle deliberazion

Art. 38 – Decadenza

Art. 39 – Adunanze degli organi collegiali

Art. 40 – Regolamenti tipo

Art. 41 – Rimborso spese ai componenti degli organi collegiali

Art. 42 – Pubblicità delle sedute del consiglio di circolo e istituto e del consiglio scolastico distrettuale

Art. 43 – Pubblicità degli atti

CAPO VII – Organi collegiali della scuola materna

Art. 44 – Consigli di circolo di scuola materna

Art. 45 – Comitato per la valutazione del servizio dei docenti di scuola materna

Art. 46 – Collegio dei docenti di scuola materna

Art. 47 – Norma transitoria sugli organi collegiali della scuola materna

CAPO VIII – Norme particolari

Art. 48 – Tutela delle minoranze nelle province di Trieste e di Gorizia

Art. 49 – Disposizioni particolari per le province di Trento e Bolzano

Art. 50 – Conservatori di musica. Accademie di belle arti. Accademie nazionali di danza e d’arte drammatica e Istituti superiori per le industrie artistiche

 

TITOLO II – RAZIONALIZZAZIONE DELLA RETE SCOLASTICA, ISTITUZIONE DELLE SCUOLE E ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, FORMAZIONE DELLE SEZIONI E DELLE CLASSI E CALENDARIO SCOLASTICO

CAPO I – Razionalizzazione della rete scolastica

 

Articoli 51 – 75

 

Art. 51 – Piano pluriennale di razionalizzazione della rete scolastica

Art. 52 – Razionalizzazione della distribuzione territoriale delle istituzioni educative

 

CAPO II – Istituzione delle scuole statali materne, elementari e degli istituti di istruzione secondaria e artistica

 

Art. 53 – Istituzione delle scuole statali e delle istituzioni educative statali

Art. 54 – Istituzione delle scuole materne

Art. 55 – Istituzione delle scuole elementari

Art. 56 – Istituzione delle scuole medie

Art. 57 – Istituzione dei ginnasi – licei classici, dei licei scientifici, degli istituti magistrali

Art. 58 – Istituzione delle scuole magistrali

Art. 59 – Istituzione degli istituti tecnici

Art. 60 – Istituzione degli istituti professionali

Art. 61 – Istituzione degli istituti d’arte

Art. 62 – Istituzione dei licei artistici

Art. 63 – Istituzione dei conservatori di musica, delle accademie di belle atti; dell’accademia nazionale d’arte drammatica e dell’accademia nazionale di danza; degli istituti superiori per le industrie artistiche

 

CAPO III – Istituzione delle scuole e istituti a carattere atipico

Sezione I – Istituto statale Romagnoli di specializzazione per gli educatori dei minorati della vista

 

Art. 64 – Istituto statale Augusto Romagnoli. Finalità

Art. 65 – Convitto – scuole annesse – strutture

Art. 66 – Funzionamento. Ammissione. Personale

Sezione II – Istituti per sordomuti e istituti per non vedenti

Art. 67 – Istituti per sordomuti di Roma, Milano e Palermo e Istituti per non vedenti

Sezione III – Scuola nazionale professionale di massofisioterapia

Art. 68 – Scuola nazionale professionale di massofisioterapia – Ammissione – Titoli

Art. 69 – Regolamento

Art. 70 – Organico

Art. 71 – Rinvio

CAPO IV – Formazione delle classi e delle sezioni

Art. 72 – Criteri generali per la formazione delle sezioni e delle classi

Art. 73 – Piano concernente il rapporto allievi – classi

CAPO V – Calendario scolastico

Art. 74 – Calendario scolastico per le scuole di ogni ordine e grado

Art. 75 – Calendario scolastico per i conservatori di musica, le accademie di belle arti, l’accademia nazionale di danza, l’accademia nazionale di arte drammatica e gli istituti superiori per le industrie artistiche

 

TITOLO III – REGIONI

CAPO I – Trasferimento delle funzioni amministrative in materia di istruzione: indicazioni normative

Articoli 76 – 82

 

Art. 76 – Trasferimento delle funzioni amministrative in materia di istruzione alle regioni a statuto ordinario

Art. 77 – Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Sicilia in materia di istruzione

Art. 78 – Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Sardegna in materia di istruzione

Art. 79 – Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Valle d’Aosta in materia di istruzione

Art. 80 – Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Friuli Venezia Giulia in materia di istruzione

Art. 81 – Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Trentino – Alto Adige in materia di istruzione

 

CAPO II – Formazione professionale e sistema scolastico

Art. 82 – Raccordi fra la formazione professionale e il sistema scolastico

TITOLO IV – EDILIZIA E ATTREZZATURE SCOLASTICHE

 

Articoli 83 – 98

 

Art. 83 – Competenze delle regioni a statuto ordinario in materia di edilizia scolastica

Art. 84 – Competenze delle regioni a statuto speciale in materia di edilizia scolastica

Art. 85 – Competenze dei comuni e delle province in materia di edilizia scolastica

Art. 86 – Principi fondamentali per l’esecuzione delle opere di edilizia scolastica

Art. 87 – Patrimonio indisponibile

Art. 88 – Aree per l’edilizia scolastica

Art. 89 – Edifici scolastici, palestre ed impianti sportivi

Art. 90 – Centro studi per l’edilizia scolastica

Art. 91 – Edilizia sperimentale

Art. 92 – Opere di edilizia scolastica sperimentale

Art. 93 – Rilevazione nazionale sull’edilizia scolastica

Art. 94 – Piano di utilizzazione degli edifici scolastici e uso delle attrezzature

Art. 95 – Uso delle sedi e delle attrezzature scolastiche nei rapporti tra scuola e regioni

Art. 96 – Uso delle attrezzature delle scuole per attività diverse da quelle scolastiche

Art. 97 – Finanziamento opere di edilizia scolastica e delle spese per l’arredamento scolastico

Art. 98 – Accesso dei fonogrammi nelle scuole

 

PARTE II – ORDINAMENTO SCOLASTICO

TITOLO I – LA SCUOLA MATERNA STATALE

CAPO I – Finalità e ordinamento della scuola materna

 

Articoli 99 – 108

 

Art. 99 – Finalità e caratteri

Art. 100 – Requisiti per l’ammissione

Art. 101 – Formazione delle sezioni

Art. 102 – Integrazione nelle sezioni di bambini handicappati

Art. 103 – Direzione della scuola materna statale

Art. 104 – Orario di funzionamento della scuola materna ed organici

Art. 105 – Orientamenti delle attività educative

Art. 106 – Piano annuale delle attività educative

Art. 107 – Oneri relativi alla manutenzione e gestione delle scuole materne statali, alle loro attrezzature ed edilizia

Art. 108 – Assistenza scolastica

 

TITOLO II – L’ISTRUZIONE OBBLIGATORIA: DISPOSIZIONI COMUNI ALLA SCUOLA ELEMENTARE E MEDIA

CAPO I – Obbligo scolastico

 

Articoli 109 – 117

 

Art. 109 – Istruzione obbligatoria

Art. 110 – Soggetti all’obbligo scolastico

Art. 111 – Modalità di adempimento dell’obbligo scolastico

Art. 112 – Adempimento dell’obbligo scolastico

Art. 113 – Responsabili dell’adempimento dell’obbligo scolastico

Art. 114 – Vigilanza sull’adempimento dell’obbligo scolastico

CAPO II – Disposizioni sulla scolarità dei cittadini stranieri

Art. 115 – Formazione scolastica dei figli di cittadini comunitari residenti in Italia

Art. 116 – Alunni extracomunitari

CAPO III – Certificazioni sanitarie per l’ammissione alla scuola dell’obbligo

Art. 117 – Certificazioni

 

TITOLO III – LA SCUOLA ELEMENTARE

CAPO I – Finalità e ordinamento della scuola elementare

 

Articoli 118 – 160

 

Art. 118 – Finalità

Art. 119 – Continuità educativa

Art. 120 – Circoli e direttori didattici

Art. 121 – Moduli di organizzazione didattica ed organico dei docenti

Art. 122 – Formazione delle classi

Art. 123 – Programmi didattici

Art. 124 – Verifica e adeguamento dei programmi didattici

Art. 125 – Insegnamento di una lingua straniera

Art. 126 – Attività integrative e di sostegno

Art. 127 – Docenti di sostegno

Art. 128 – Programmazione ed organizzazione didattica

Art. 129 – Orario delle attività didattiche

Art. 130 – Progetti formativi di tempo lungo

Art. 131 – Orario di insegnamento

Art. 132 – Piano straordinario pluriennale di aggiornamento

Art. 133 – Disposizioni per la gradualità e la fattibilità

Art. 134 – Relazione sull’attuazione del nuovo ordinamento

CAPO II – Corsi di istruzione per soggetti analfabeti, scarsamente alfabetizzati e analfabeti di ritorno

Art. 135 – Corsi di scuola dell’obbligo negli istituti di prevenzione e pena

Art. 136 – Scuole reggimentali

Art. 137 – Corsi per adulti finalizzati al conseguimento del titolo di studio

Art. 138 – Riconoscimento del grado di cultura

 

CAPO III – Scuole elementari annesse a particolari istituzioni; scuole speciali; classi ad indirizzo didattico
differenziato

 

Art. 139 – Scuole elementari annesse ai Convitti nazionali e agli educandati femminili

Art. 140 – Scuole elementari annesse all’Istituto Augusto Romagnoli

Art. 141 – Scuole per alunni non vedenti e sordomuti

Art. 142 – Sezioni e classi ad indirizzo didattico differenziato

CAPO IV – Itinerario scolastico

Art. 143 – Iscrizione alla prima classe

Art. 144 – Valutazione e scheda personale degli alunni

Art. 145 – Ammissione alle classi successive alla prima

Art. 146 – Abolizione esami di riparazione e di seconda sessione

Art. 147 – Esami di idoneità

Art. 148 – Esame di licenza elementare

Art. 149 – Valore della licenza

Art. 150 – Rilascio dell’attestato di licenza

CAPO V – Libri di testo e biblioteche scolastiche

Art. 151 – Adozione libri di testo

Art. 152 – Libri di testo per l’insegnamento della religione cattolica

Art. 153 – Determinazione del prezzo massimo di copertina

Art. 154 – Norme sulla compilazione libri di testo e obblighi per gli editori

Art. 155 – Divieto di adozione libri di testo

Art. 156 – Fornitura gratuita libri di testo

Art. 157 – Divieto commercio libri di testo

Art. 158 – Biblioteche scolastiche

CAPO VI – Manutenzione e gestione degli edifici scolastici

Art. 159 – Oneri a carico dei Comuni

Art. 160 – Contributi dello Stato

 

TITOLO IV – LA SCUOLA MEDIA

CAPO I – Finalità e ordinamento della scuola media

 

 

Articoli 161 – 190

 

Art. 161 – Finalità e durata della scuola media

Art. 162 – Istituzione delle cattedre e dei posti di ruolo

Art. 163 – Direzione degli istituti

Art. 164 – Formazione delle classi

Art. 165 – Piano di studi

Art. 166 – Norma di abrogazione

Art. 167 – Attività integrative e di sostegno

Art.168 – Piano annuale della attività scolastica

CAPO II – Corsi d’istruzione per soggetti analfabeti, privi di titolo di studio, analfabeti di ritorno

Art. 169 – Corsi per adulti finalizzati al conseguimento del titolo di studio

Art. 170 – Integrazione di corsi di formazione professionale

Art. 171 – Corsi di scuola dell’obbligo negli istituti di prevenzione e pena

Art. 172 – Recupero scolastico di tossicodipendenti

CAPO III – Scuole medie annesse a particolari istituti e scuole speciali

Art. 173 – Scuole medie annesse ai Convitti nazionali e agli educandati femminili

Art. 174 – Scuole medie annesse agli istituti d’arte e ai conservatori di musica

Art. 175 – Scuole medie per non vedenti o sordomuti

CAPO IV – Itinerario scolastico

Art. 176 – Iscrizione alla prima classe

Art. 177 – Valutazione e scheda personale dell’alunno

Art. 178 – Accesso alle classi successive alla prima

Art. 179 – Abolizione degli esami di riparazione e di seconda sessione

Art. 180 – Esami di idoneità

Art. 181 – Norme sullo svolgimento degli esami

Art. 182 – Ripetenza

Art. 183 – Ammissione all’esame di licenza

Art. 184 – Sede e sessione unica dell’esame di licenza

Art. 185 – Esame di licenza e commissione esaminatrice

Art. 186 – Valore della licenza

Art. 187 – Rilascio diplomi e attestati

CAPO V – Libri di testo

Art. 188 – Adozione libri di testo

Art. 189 – Libri di testo per l’insegnamento della religione cattolica

CAPO VI – Gestione e manutenzione degli edifici scolastici

Art. 190 – Oneri a carico dei comuni e contributi dello Stato

TITOLO V – ISTITUTI E SCUOLE DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

CAPO I – Finalità ed ordinamento

 

Articoli 191 – 205

 

Art. 1\91 – Degli istituti e scuole di istruzione secondaria superiore

CAPO II – Carriera scolastica degli alunni

Art. 192 – Norme generali sulla carriera scolastica degli alunni e sulle capacità di scelte scolastiche e di iscrizione

Art. 193 – Scrutini finali di promozione, esami di idoneità ed esami integrativi

Art. 193 bis – Interventi didattici ed educativi

Art. 193 ter – Calendario scolastico e tempi dell’attività didattica

CAPO III – Esami finali

Art. 194 – Esami finali nella scuola magistrale

Art. 195 – Esami di qualifica

Art. 196 – Esami di licenza di maestro d’arte

Art. 197 – Esami di maturità

CAPO IV – Norme comuni a vari tipi di esame

Art. 198 – Commissioni di esame

Art. 199 – Norme comuni agli esami di maturità, di abilitazione, di qualifica e di licenza di maestro d’arte

CAPO V – Norme finali sugli istituti e scuole di istruzione secondaria superiore

Art. 200 – Tasse scolastiche e casi di dispensa

Art. 201 – Competenze della Provincia in materia di istruzione secondaria superiore

Art. 202 – Modelli viventi nei licei artistici

CAPO VI – Istituzioni educative

Art. 203 – Convitti nazionali

Art. 204 – Educandati femminili dello Stato ed istituti pubblici di educazione femminile

CAPO VII – Materie demandate alla disciplina regolamentare

Art. 205 – Regolamenti

 

TITOLO VI – ISTRUZIONE ARTISTICA

 

Articoli 206 – 275

 

Art. 206 – Istituti di istruzione artistica

CAPO I – Accademie di belle arti

Art. 207 – Finalità

Art. 208 – Insegnamenti

Art. 209 – Insegnamento delle materie artistiche

Art. 210 – Insegnamento delle materie di cultura

Art. 211 – Insegnamenti della storia dell’arte e dell’anatomia artistica

Art. 212 – Direttore

Art. 213 – Collegio dei docenti

Art. 214 – Assistenti

Art. 215 – Scuole operaie e scuole libere del nudo

Art. 216 – Ordinamento amministrativo

CAPO II – Istituti superiori per le industrie artistiche

Art. 217 – Istituti superiori per le industrie artistiche

 

CAPO III – Accademie nazionali di arte drammatica e di danza

Sezione I – Accademia nazionale di arte drammatica

 

Art. 218 – Finalità

Art. 219 – Ammissione all’Accademia

Art. 220 – Direttore

Art. 221 – Collegio dei docenti

Art. 222 – Coordinamento amministrativo

Art. 223 – Scritturazioni ed incarichi

Art. 224 – Ammissione in teatri e compagnie sovvenzionate dallo Stato

Sezione II – Accademia nazionale di danza

Art. 225 – Corsi e finalità dell’Accademia

Art. 226 – Ammissione ai corsi

Art. 227 – Attestati e diplomi

Art. 228 – Direttore

Art. 229 – Ordinamento amministrativo

Art. 230 – Composizione del consiglio di amministrazione

Art. 231 – Collegio dei docenti

Art. 232 – Materie di insegnamento

Art. 234 – Personale del corso di perfezionamento

Art. 235 – Insegnamento della composizione e della tecnica della danza

Art. 236 – Pianisti accompagnatori

Art. 237 – Sovvenzioni

Art. 238 – Obblighi particolari degli enti pubblici e degli enti sovvenzionati dallo Stato

CAPO IV – Conservatori di musica

Art. 239 – Finalità

Art. 240 – Insegnamento nei conservatori di musica

Art. 241 – Direttore

Art. 242 – Collegio dei docenti

Art. 243 – Ordinamento amministrativi

Art. 244 – Conservatori di musica statizzati

Art. 245 – Disciplina della professione di maestro di canto

Art. 246 – Disciplina delle professioni di docente di materie musicali in scuole di musica e di orchestrale

Art. 247 – Normalizzazione dell’intonazione di base degli strumenti musicali

Art. 248 – Accompagnatori al pianoforte

CAPO V – Alunni, esami e tasse

Art. 249 – Alunni

Art. 250 – Privatisti

Art. 251 – Orari e programmi

Art. 252 – Esami

Art. 253 – Tasse scolastiche

 

CAPO VI – Disposizioni comuni ai conservatori di musica, alle accademie di belle arti e alle accademie nazionali
di arte drammatica e di danza

 

Art. 254 – Ricorsi contro i provvedimenti dei consigli e dei collegi

Art. 255 – Autonomia amministrativa

Art. 256 – Consiglio di amministrazione

Art. 257 – Attribuzioni del consiglio di amministrazione

Art. 258 – Esercizio finanziario

Art. 259 – Servizi amministrativi, di segreteria e contabili

Art. 260 – Servizi di economato e di archivio

CAPO VII – Disposizioni comuni a tutti gli istituti di istruzione artistica

Art. 261 – Iniziative di promozione

Art. 262 – Locali e arredamento

Art. 263 – Uso dei locali e proventi dei lavori eseguiti nelle officine

CAPO VIII – Personale delle accademie e dei conservatori

Sezione I – Ruoli e organici

Art. 264 – Ruoli, qualifiche e stato giuridico del personale delle accademie e dei conservatori

Art. 265 – Organici

Art. 266 – Orario di servizio

Art. 267 – Cumulo di impieghi

Art. 268 – Competenze in materia di stato giuridico del personale

Sezione II – Reclutamento

269 – Accesso ai ruoli direttivi e relativi concorsi

Art. 270 – Accesso ai ruoli del personale docente, degli assistenti, degli accompagnatori al pianoforte e
dei pianisti accompagnatori

Art. 271 – Commissioni giudicatrici

Art. 272 – Conferimento delle supplenze

Art. 273 – Contratti di collaborazione

Art. 274 – Contratti di collaborazione per il personale in servizio alla data del 13 luglio 1980

Art. 275 – Modelli viventi

 

TITOLO VII – NORME COMUNI

CAPO I – Sperimentazione, ricerca educativa, formazione e aggiornamento

Sezione I – Sperimentazione e ricerca educativa

 

Articoli 276 – 330

 

Art. 276 – Criteri generali

Art. 277 – Sperimentazione metodologico – didattica

Art. 278 – Sperimentazione e innovazioni di ordinamenti e strutture

Art. 279 – Validità degli studi degli alunni delle classi e scuole sperimentali

Art. 280 – Iscrizione degli alunni

Art. 281 – Documentazione, valutazione e comunicazioni

Sezione II – Aggiornamento culturale del personale ispettivo, direttivo e docente

Art. 282 – Criteri generali

Art. 283 – Iniziative di aggiornamento delle istituzioni scolastiche

Art. 284 – Specifiche iniziative di aggiornamento

Art. 285 – Consulenza tecnico – scientifica in materia di aggiornamento e collaborazione con università
ed istituti di ricerca

Art. 286 – Piano straordinario pluriennale di aggiornamento per la scuola elementare

Sezione III – Istituti di ricerca, sperimentazione e aggiornamento educativi

Art. 287 – Istituzione di istituti regionali di ricerca, sperimentazione e aggiornamento educativi

Art. 288 – Articolazione interna degli istituti regionali

Art. 289 – Organi degli istituti regionali

Art. 290 – Centro europeo dell’educazione

Art. 291 – Organi del Centro europeo dell’educazione

Art. 292 – Istituzione e organi della biblioteca di documentazione pedagogica

Art. 293 – Conferenza dei presidenti

Art. 294 – Personale degli istituti

Art. 295 – Finanziamenti

Sezione IV – Disposizioni per le regioni a statuto speciale

Art. 296 – Disposizioni speciali per il Trentino – Alto Adige

Art. 297 – Disposizioni speciali per la Valle d’Aosta

Art. 298 – Disposizioni speciali per la Sicilia

Sezione V – Norme finali

Art. 299 – Sede degli istituti

Art. 300 – Norme transitorie sul personale

Art. 301 – Statuti e norme finali

CAPO II – Ordinamento dell’insegnamento dell’educazione fisica

Art. 302 – Organizzazione dell’insegnamento

Art. 303 – Esoneri dalle esercitazioni pratiche

Art. 304 – Voto di educazione fisica

Art. 305 – Sussidi

Art. 306 – Docenti di educazione fisica a disposizione del CONI

Art. 307 – Servizi periferici – coordinatore

Art. 308 – Ruoli organici e cattedre

 

CAPO III – Insegnamento della religione cattolica e diritti delle altri confessioni religiose

Sezione I – Insegnamento della religione cattolica

 

Art. 309 – Insegnamento della religione cattolica

Art. 310 – Diritto degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado di scegliere se avvalersi o non
avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica

 

Sezione II – Diritti delle altre confessioni religiose diverse dalla cattolica

 

Art. 311 – Diritti delle altre confessioni religiose diverse dalla cattolica

CAPO IV – Alunni in particolari condizioni

Sezione I – Alunni handicappati

Paragrafo I – Diritto all’educazione, all’istruzione e alla integrazione dell’alunno handicappato

Art. 312 – Principi generali

Art. 313 – Soggetti aventi diritto

Art. 314 – Diritto all’educazione ed all’istruzione

Art. 315 – Integrazione scolastica

Art. 316 – Modalità di attuazione dell’integrazione scolastica

Art. 317 – Gruppi di lavoro per l’integrazione scolastica

Art. 318 – Valutazione del rendimento e prove d’esame

Paragrafo II – Interventi specifici e forme di integrazione e sostegno

Art. 319 – Posti di sostegno

Art. 320 – Interventi a favore di alunni portatori di handicap nella scuola elementare

Art. 321 – Programmazione educativa nella scuola media

Paragrafo III – Scuole speciali per non vedenti e per sordomuti ed altre scuole con particolari finalità

Art. 322 – Obbligo scolastico per gli alunni non vedenti

Art. 323 – Obbligo scolastico per gli alunni sordomuti

Art. 324 – Scuole con particolari finalità

Paragrafo IV – Titoli di specializzazione per l’insegnamento agli alunni portatori di handicap, non vedenti e sordomuti

Art. 325 – Istituzioni abilitate in via transitoria a rilasciare titoli di specializzazione per l’insegnamento
agli alunni handicappati, non vedenti e sordomuti

 

Sezione II – Alunni in particolari situazioni di disagio

 

Art. 326 – Interventi a favore di alunni a rischio e di prevenzione delle tossicodipendenze

CAPO V – Norme sul diritto allo studio

Art. 327 – Interventi

CAPO VI – Disciplina degli alunni

Art. 328 – Sanzioni disciplinari

CAPO VII – Norme particolari in materia di programmi

Art. 329 – Insegnamenti di discipline applicate alla pesca

Art. 330 – Educazione stradale

 

Articoli 331 – 394

 

TITOLO VIII – ISTRUZIONE NON STATALE

 

CAPO I – Scuola materna

 

Art. 331 – Caratteri e finalità della scuola materna non statale

Art. 332 – Vigilanza

Art. 333 – Apertura delle scuole materne non statali

Art. 334 – Titolo di studio prescritto per l’insegnamento

Art. 335 – Approvazione delle nomine

Art. 336 – Cittadini ed enti di Stati membri dell’Unione Europea

Art. 337 – Chiusura delle scuole materne non statali

Art. 338 – Ricorsi

Art. 339 – Sussidi alle scuole materne non statali

Art. 340 – Ripartizione dello stanziamento di bilancio

Art. 341 – Provvidenze disposte da altre amministrazioni o enti

Art. 342 – Predeterminazione dei criteri per la concessione dei sussidi

CAPO II – Istruzione elementare

Art. 343 – Scuole elementari non statali

Art. 344 – Scuole parificate

Art. 345 – Convenzioni

Art. 346 – Obblighi didattici delle scuole parificate

Art. 347 – Vigilanza

Art. 348 – Scuole sussidiate

Art. 349 – Scuole private autorizzate

Art. 350 – Autorizzazione per le scuole private

Art. 351 – Vigilanza

CAPO III – Istruzione secondaria

Art. 352 – Scuole e corsi

Art. 353 – Soggetto gestore

Art. 354 – Chiusura dell’istituzione scolastica

Art. 355 – Riconoscimento legale

Art. 356 – Pareggiamento

Art. 357 – Concessione del riconoscimento legale e del pareggiamento

Art. 358 – Oneri a carico del soggetto gestore

Art. 359 – Provvedimenti sanzionatori

Art. 360 – Personale direttivo e docente delle scuole pareggiate

Art. 361 – Norme sugli esami di maturità e su altri esami e scrutini

Art. 362 – Scuole dipendenti dalle autorità ecclesiastiche

Art. 363 – Licei linguistici

Art. 364 – Scuole magistrali

Art. 365 – Corsi speciali di differenziazioni didattiche nelle scuole materne e nelle scuole elementari

Art. 366 – Scuole ed istituzioni culturali straniere in Italia

CAPO IV – Istituti musicali e scuola di musica

Art. 367 – Istituti musicali pareggiati

Art. 368 – Istituti musicali e scuole di musica privati

Art. 369 – Istituti musicali italiani all’estero

 

CAPO V – Scuole di danza

 

Art. 370 – Scuole di danza pareggiate

Art. 371 – Procedimento per il pareggiamento

Art. 372 – Esami e rilascio dei diplomi e degli attestati

Art. 373 – Denominazione delle scuole di danza

Art. 374 – Spese

Art. 375 – Impiego di personale negli spettacoli di danza

CAPO VI – Accademie di belle arti

Art. 376 – Riconoscimento

 

TITOLO IX – RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO E SCAMBI CULTURALI

CAPO I-Riconoscimento dei titoli di studio

 

Art. 377 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti nelle scuole italiane all’estero

Art. 378 – Titoli di studio conseguiti in scuole italiane all’estero pareggiate o aventi riconoscimento legale

Art. 379 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti all’estero dai lavoratori italiani e loro congiunti emigrati

Art. 380 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti all’estero da cittadini italiani residenti o che abbiano risieduto all’estero per motivi di lavoro o professionali

Art. 381 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti all’estero dai cittadini che hanno acquisito la cittadinanza italiana per matrimonio o naturalizzazione

Art. 382 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti in scuole straniere in Italia da cittadini italiani residenti o che abbiano risieduto all’estero per motivi di lavoro o professionali o da loro congiunti

Art. 383 – Equipollenza dei titoli di studio conseguiti all’estero dai profughi

Art. 384 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti dai cittadini jugoslavi appartenenti alla minoranza italiana

Art. 385 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti nell’area culturale tedesca dai cittadini italiani di madre lingua tedesca residenti nella Provincia di Bolzano

Art. 386 – Riconoscimento dei titoli di studio conseguiti in scuole elvetiche da cittadini italiani residenti a Campione d’Italia

Art. 387 – Riconoscimento dei titoli di studio e professionali e delle qualifiche di mestiere acquisiti dai cittadini extracomunitari nei paesi di origine

Art. 388 – Riconoscimento reciproco dei titoli di studio conseguiti in Italia e nella Repubblica di San Marino

Art. 389 – Formazione scolastica dei figli dei lavoratori migranti comunitari

Art. 390 – Scuole europee. Riconoscimento dei titoli di studio post secondari rilasciati da un Paese membro della comunità europea

Art. 391 – Riconoscimento del diploma di baccellierato internazionale

Art. 392 – Istituzioni scolastiche idonee al rilascio del diploma di baccellierato internazionale

Art. 393 – Riconoscimento dei titoli di studio rilasciati dall’International School of Trieste

CAPO II – Scambi culturali

Art. 394 – Scambi culturali

 

Articoli 395 – 446

 

PARTE III – PERSONALE

TITOLO I – PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO, DIRETTIVO E ISPETTIVO

CAPO I – Funzione docente, direttiva e ispettiva

 

Art. 395 – Funzione docente

Art. 396 – Funzione direttiva

Art. 397 – Funzione ispettiva

CAPO II – Reclutamento

Sezione I – Norme generali

Art. 398 – Ruoli del personale degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i licei artistici e
gli istituti d’arte

Sezione II – Reclutamento del personale docente ed educativo

 

Art. 399 – Accesso ai ruoli

Art. 400 – Concorsi per titoli ed esami

Art. 401 – Concorsi per titoli

Art. 402 – Requisiti generali di ammissione

Art. 403 – Requisito specifico di ammissione

Art. 404 – Commissioni giudicatrici

Art. 405 – Norme comuni ai concorsi per il reclutamento del personale docente

Art. 406 – Esclusione

 

Sezione III – Reclutamento del personale direttivo

 

Art. 407 – Concorsi

Art. 408 – Requisiti di ammissione

Art. 409 – Scuola materna e scuola elementare

Art. 410 – Scuola media

Art. 411 – Scuole secondarie superiori

Art. 412 – Licei artistici ed istituti d’arte

Art. 413 – Istituti di educazione

Art. 414 – Commissioni giudicatrici

Art. 415 – Prove di esame e valutazione

Art. 416 – Determinazione degli orientamenti programmatici di esame e criteri di ripartizione dei punteggi per i titoli

Art. 417 – Graduatorie

Art. 418 – Esclusioni

Sezione IV – Reclutamento del personale ispettivo

Art. 419 – Ruolo degli ispettori tecnici

Art. 420 – Concorsi a posti di ispettore tecnico

Art. 421 – Commissioni esaminatrici

Art. 422 – Prove d’esame

Art. 423 – Graduatorie

Art. 424 – Esclusioni

 

Sezione V – Reclutamento del personale docente, direttivo ed ispettivo delle scuole con lingua
d’insegnamento diversa dall’italiano

Paragrafo I – Scuole con lingua d’insegnamento slovena di Trieste e Gorizia

Art. 425 – Reclutamento del personale docente

Art. 426 – Bandi di concorso e commissioni esaminatrici

Paragrafo II – Scuole con lingua d’insegnamento tedesca, scuole delle località ladine della provincia di Bolzano e scuole delle località ladine della provincia di Trento

Art. 427 – Reclutamento del personale docente

Art. 428 – Bandi di concorsi e commissioni esaminatrici

Paragrafo III – Disposizioni comuni al personale delle scuole in lingua slovena delle scuole in lingua tedesca
e delle scuole delle località ladine

Art. 429 – Reclutamento del personale direttivo

Art. 430 – Reclutamento del personale ispettivo

Art. 431 – Prove d’esame e valutazione dei titoli

Art. 432 – Rinvio

 

Sezione VI – Norme sulle commissioni di concorso

 

Art. 433 – Incompatibilità

Art. 434 – Esonero dall’insegnamento

Art. 435 – Norma comune sulle procedure concorsuali

Sezione VII – Nomine in ruolo

Art. 436 – Nomina ed assegnazione della sede

Art. 437 – Nomina in prova e decorrenza della nomina

Art. 438 – Prova

Art. 439 – Esito sfavorevole della prova

Art. 440 – Anno di formazione

Sezione VIII – Organici

Art. 441 – Istituzione delle cattedre e posti orario

Art. 442 – Dotazioni organiche

Art. 443 – Dotazioni organiche dei posti di sostegno

Art. 444 – Criteri di determinazione delle dotazioni dei ruoli organici del personale docente degli istituti e
scuole di istruzione secondaria ed artistica

Art. 445 – Determinazione di dotazioni aggiuntive all’organico degli istituti e scuole di istruzione secondaria
ed artistica

Art. 446 – Organici del personale educativo

 

Articoli 447 – 491

 

CAPO III – Diritti e doveri

Sezione I – Congedi e aspettative

 

Art. 447 – Disciplina contrattuale

Art. 448 – Valutazione del servizio del personale docente

Art. 449 – Congedo ordinario

Art. 450 – Congedi straordinari e aspettative

Art. 451 – Organi competenti a disporre congedi e aspettative

Art. 452 – Proroga eccezionale dell’aspettativa

Sezione II – Utilizzazione ed esoneri

Art. 453 – Incarichi e borse di studio

Art. 454 – Attività artistiche e sportive

Art. 455 – Utilizzazione del personale docente delle dotazioni organiche aggiuntive e di altro personale
docente di ruolo

Art. 456 – Utilizzazioni in compiti connessi con la scuola

Art. 457 – Scambio di docenti con altri Paesi

Art. 458 – Mantimento ad esaurimento

Art. 459 – Esoneri e semiesoneri per i docenti con funzioni vicarie

Sezione III – Mobilità del personale direttivo e docente

Paragrafo I – Norme generali

Art. 460 – Trasferimenti a domanda e d’ufficio

Art. 461 – Norme procedurali

Paragrafo II – Mobilità a domanda

Art. 462 – Trasferimenti

Art. 463 – Tabella di valutazione

Art. 464 – Trasferimenti nell’ambito dello stesso comune

Art. 465 – Trasferimenti provinciali e interprovinciali

Art. 466 – Trasferimenti annuali

Paragrafo III – Mobilità d’ufficio

Art. 467 – Trasferimenti d’ufficio

Art. 468 – Trasferimento per incompatibilità ambientale

Art. 469 – Organi competenti

Paragrafo IV – Passaggi

Art. 470 – Mobilità professionale

Art. 471 – Passaggi di cattedra e di presidenza

Art. 472 – Passaggi di ruolo

Art. 473 – Corsi di riconversione professionale

Art. 474 – Organi competenti

Paragrafo V – Assegnazioni provvisorie

Art. 475 – Assegnazioni provvisorie di sede

Art. 476 – Organo competente

Paragrafo VI – Disposizioni particolari

Art. 477 – Incarichi di presidenza

Art. 478 – Sostituzione docenti assenti

Art. 479 – Docenti in soprannumero

Art. 480 – Inquadramenti in profili professionali amministrativi

Art. 481 – Sostegno

Art. 482 – Passaggi di cattedra per modifiche di ordinamento

Art. 483 – Mobilità del personale direttivo e docente privo della vista

Paragrafo VII – Contenzioso amministrativo

Art. 484 – Ricorso

Sezione IV – Riconoscimento del servizio agli effetti della carriera

Art. 485 – Personale docente

Art. 486 – Personale direttivo

Art. 487 – Passaggio ad altro ruolo

Art. 488 – Riconoscimento del servizio prestato per opera di assistenza nei paesi in via di sviluppo

Art. 489 – Periodi di servizio utili al riconoscimento

Art. 490 – Cumulo dei riconoscimenti e decorrenza dei benefici

Sezione V – Doveri

Art. 491 – Orario di servizio dei docenti

 

 

Articoli 492 – 541

 

CAPO IV – Disciplina

Sezione I – Sanzioni disciplinari

Art. 492 – Sanzioni

Art. 493 – Censura

Art. 494 – Sospensione dall’insegnamento o dall’ufficio fino a un mese

Art. 495 – Sospensione dall’insegnamento o dall’ufficio da oltre un mese a sei mesi

Art. 496 – Sospensione dall’insegnamento o dall’ufficio per un periodo di sei mesi e utilizzazione in compiti diversi 198

Art. 497 – Effetti della sospensione dall’insegnamento o dall’ufficio

Art. 498 – Destituzione

Art. 499 – Recidiva

Art. 500 – Assegno alimentare

Art. 501 – Riabilitazione

Sezione II – Competenze, provvedimenti cautelari e procedure

Art. 502 – Censura e avvertimento

Art. 503 – Sospensione dall’insegnamento o dall’ufficio e destituzione

Art. 504 – Ricorsi

Art. 505 – Provvedimenti di riabilitazione

Art. 506 – Sospensione cautelare e sospensione per effetto di condanna penale

Art. 507 – Rinvio

Art. 508 – Incompatibilità

CAPO V – Cessazione del rapporto di servizio, utilizzazione in altri compiti, restituzione e riammissione

Sezione I – Cessazioni

Art. 509 – Collocamento a riposo per raggiunti limiti d’età

Art. 510 – Dimissioni

Art. 511 – Decadenza

Art. 512 – Dispensa dal servizio

Art. 513 – Organi competenti

Sezione II – Utilizzazioni in altri compiti, restituzioni e riammissioni

Art. 514 – Utilizzazione in compiti diversi del personale dichiarato inidoneo per motivi di salute

Art. 515 – Restituzione ai ruoli di provenienza

Art. 516 – Riammissione in servizio

Sezione III – Norme finali

Art. 517 – Applicabilità

Art. 518 – Collocamento fuori ruolo

Art. 519 – Regioni a statuto speciale

CAPO VI – Personale docente ed educativo non di ruolo

Sezione I – Supplenze

Art. 520 – Supplenze annuali

Art. 521 – Supplenze temporanee

Art. 522 – Compilazione delle graduatorie provinciali

Art. 523 – Valutazione dei servizi

Sezione II – Contenzioso amministrativo

Art. 524 – Ricorsi

Art. 525 – Commissione per i ricorsi

Sezione III – Retribuzione ed assenze

Art. 526 – Retribuzione

Art. 527 – Retribuzione supplenze annuali

Art. 528 – Retribuzione supplenze temporanee

Art. 529 – Congedi ed assenze per i supplenti annuali al primo anno di servizio

Art. 530 – Congedi ed assenze del personale supplente al secondo anno di servizio

Art. 531 – Mandato parlamentare e amministrativo

Art. 532 – Altri congedi

Art. 533 – Computo congedi e assenze

Art. 534 – Organo competente

Sezione IV – Disciplina

Art. 535 – Sanzioni

Art. 536 – Applicazione delle sanzioni

Art. 537 – Effetti delle sanzioni

Art. 538 – Procedure

Art. 539 – Procedimenti penali

Art. 540 – Ricorsi

Sezione V – Norma finale e di rinvio

Art. 541 – Norma finale e di rinvio

 

 

Articoli 542 – 580

 

TITOLO II – PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO

CAPO I – Aree funzionali – ruoli

 

Art. 542 – Rinvio alla contrattaz

Art. 543 – Aree funzionali

Art. 544 – Ruoli

Art. 545 – Qualifiche funzionali

Art. 546 – Profili professionali

Art. 547 – Collocazione dei profili professionali nelle qualifiche funzionali

Art. 548 – Organici

Art. 549 – Consiglio di amministrazione provinciale

CAPO II – Reclutamento

Art. 550 – Disciplina regolamentare

Art. 551 – Accesso ai ruoli della V qualifica

Art. 552 – Concorsi per titoli ed esami

Art. 553 – Concorso per titoli

Art. 554 – Accesso ai ruoli della terza e quarta qualifica funzionale

Art. 555 – Commissioni

Art. 556 – Norme particolari di accesso

Art. 557 – Concorsi riservati

Art. 558 – Concorsi per l’estero

Art. 559 – Nomina in ruolo

Art. 560 – Adempimenti degli immessi in ruolo

 

CAPO III – Diritti e doveri

Sezione I – Congedi e aspettative

 

Art. 561 – Rinvio alla contrattazione

Art. 562 – Congedo ordinario

Art. 563 – Congedi straordinari e aspettative

Art. 564 – Proroga eccezionale dell’aspettativa

Sezione II – Mobilità

Art. 565 – Mobilità professionale nel comparto

Art. 566 – Trasferimenti

Art. 567 – Trasferimento d’ufficio

Art. 568 – Assegnazione provvisoria

Sezione III – Riconoscimento dei servizi

Art. 569 – Riconoscimento dei servizi agli effetti della carriera

Art. 570 – Periodi di servizio utili al riconoscimento

Sezione IV – Orario

Art. 571 – Orario di servizio

Art. 572 – Tempo parziale

Sezione V – Disposizioni particolari

Art. 573 – Corsi di aggiornamento e di qualificazione culturale e professionale

Art. 574 – Responsabilità patrimoniale

CAPO IV – Disciplina

Art. 575 – Sanzioni disciplinari

Art. 576 – Procedimento disciplinare

Art. 577 – Commissione di disciplina provinciale

Art. 578 – Composizione della commissione di disciplina provinciale

CAPO V – Utilizzazione e dimissioni

Art. 579 – Utilizzazione in altri compiti o funzioni

Art. 580 – Dimissioni

 

Articoli 581 – 589

 

TITOLO III – PERSONALE A.T.A. NON DI RUOLO

 

Art. 581 – Supplenze annuali

Art. 582 – Supplenze temporanee

Art. 583 – Norma comune alle supplenze temporanee ed a quelle annuali

Art. 584 – Requisiti culturali e deroghe

Art. 585 – Precedenze

Art. 586 – Ricorsi

Art. 587 – Le assunzioni tramite l’ufficio provinciale del lavoro

Art. 588 – Assenze del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario non di ruolo

Art. 589 – Modelli viventi

 

Articoli 590 – 604

 

TITOLO IV – NORME COMUNI AL PERSONALE

CAPO I – Diritti sindacali

 

Art. 590 – Libertà sindacale

Art. 591 – Aspettative sindacali e trattamento economico

Art. 592 – Permessi sindacali

Art. 593 – Spazi e sedi

Art. 594 – Ritenute per contributi sindacali

Art. 595 – Trattenute per scioperi brevi

Art. 596 – Estensione delle norme di cui alla legge 20 maggio 1970, n. 300

Art. 597 – Commissioni provinciali e regionali

CAPO II – Trattamento di quiescenza e previdenza

Art. 598 – Trattamento di quiescenza

Art. 599 – Trattamento di previdenza

Art. 600 – Competenze in materia di quiescenza

Art. 601 – Tutela dei soggetti portatori di handicap

CAPO III – Trattamento di servizio

Art. 602 – Trattamento economico

 

TITOLO V – VALUTAZIONE DEL SISTEMA SCOLASTICO E NORME FINALI SUL PERSONALE SCOLASTICO

CAPO I – Norma finale

 

Art. 603 – Parametri di valutazione della produttività del sistema scolastico

Art. 604 – Rinvio

 

Articoli 605 – 624

 

PARTE IV – ORDINAMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE CENTRALE E PERIFERICA DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE E DEL RELATIVO PERSONALE

 

TITOLO I – ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEL RELATIVO PERSONALE

 

Art. 605 – Competenze del Ministero della pubblica istruzione

Art. 606 – Attribuzioni dell’Amministrazione centrale

Art. 607 – Ministro

Art. 608 – Sottosegretari di Stato

Art. 609 – Gabinetto del Ministro e segreterie particolari

Art. 610 – Dirigenti

Art. 611 – Ordinamento degli uffici dell’Amministrazione centrale

Art. 612 – Consiglio di amministrazione – organi competenti in materia disciplinare

Art. 613 – Ufficio scolastico regionale

Art. 614 – Provveditorato agli studi

Art. 615 – Personale

Art. 616 – Riorganizzazione degli uffici

Art. 617 – Regione Valle d’Aosta

Art. 618 – Provincia di Trento

Art. 619 – Provincia di Bolzano

Art. 620 – Regione siciliana

Art. 621 – Disposizioni particolari per l’accesso alla qualifica di dirigente amministrativo

Art. 622 – Disposizioni particolari

 

TITOLO II – ORGANI COLLEGIALI DELL’AMMINISTRAZIONE DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

 

Art. 623 – Organi collegiali operanti nell’amministrazione centrale

Art. 624 – Organi collegiali operanti nell’amministrazione periferica

 

Articoli 625 – 676

 

PARTE V – SCUOLE ITALIANE ALL’ESTERO

TITOLO I – ISTITUZIONI ED ORDINAMENTO

CAPO I – Disposizioni generali

 

Art. 625 – Istituzioni scolastiche ed educative – Iniziative a favore dei lavoratori italiani e loro congiunti

Art. 626 – Amministrazione, coordinamento e vigilanza

CAPO II – Scuole ed istituzioni educative statali

Art. 627 – Istituzione, trasformazione e soppressione delle scuole statali

Art. 628 – Acquisto o costruzione degli edifici

Art. 629 – Ordinamento

Art. 630 – Insegnamento religioso

Art. 631 – Libri di testo

Art. 632 – Contributi degli alunni

CAPO III – Scuole non statali

Art. 633 – Concorso al mantenimento delle scuole non statali

Art. 634 – Riconoscimento delle scuole non statali

Art. 635 – Scuole italiane non conformi alle scuole italiane statali

CAPO IV – Iniziative e attività a favore dei lavoratori italiani e loro congiunti

Art. 636 – Iniziative scolastiche e attività di assistenza scolastica

Art. 637 – Programmi, esami, titoli di studio

Art. 638 – Iniziative integrative dell’azione del Ministero degli Affari Esteri

 

TITOLO II – PERSONALE DESTINATO ALLE SCUOLE E AD ALTRE INIZIATIVE SCOLASTICHE

CAPO I – Destinazione all’estero

 

Art. 639 – Contingenti del personale da destinare all’estero

Art. 640 – Selezione e destinazione all’estero del personale

Art. 641 – Composizione delle commissioni giudicatrici

Art. 642 – Assegnazione della sede e collocamento fuori ruolo

Art. 643 – Durata massima di permanenza all’estero

Art. 644 – Periodi minimi di permanenza all’estero

Art. 645 – Rapporti informativi

Art. 646 – Richiamo per ragioni di servizio

Art. 647 – Assegnazione alle sedi metropolitane

Art. 648 – Divieto di assunzione di personale precario

Art. 649 – Sostituzione di docenti temporaneamente assenti

Art. 650 – Insegnamento di materie obbligatorie che comportano un orario settimanale inferiore a quello di cattedra

Art. 651 – Supplenze di insegnamento

 

CAPO II – Situazioni particolari

 

Art. 652 – Comando

Art. 653 – Insegnamento di materie obbligatorie secondo la legislazione locale e non previste dall’ordinamento scolastico italiano

Art. 654 – Personale non docente da assumere per speciali esigenze

Art. 655 – Legge regolatrice dei contratti

Art. 656 – Norme applicabili al personale A.T.A.

CAPO III – Trattamento giuridico ed economico

Art. 657 – Corresponsione della retribuzione metropolitana

Art. 658 – Assegni di sede

Art. 659 – Aumenti per situazione di famiglia

Art. 660 – Alloggi demaniali all’estero

Art. 661 – Indennità di sistemazione

Art. 662 – Contributo spese per abitazione

Art. 663 – Provvidenze scolastiche

Art. 664 – Spese di viaggio per congedo

Art. 665 – Viaggi di trasferimento

Art. 666 – Trasporto degli effetti

Art. 667 – Trasporto per aereo o automezzo

Art. 668 – Trattamento del personale con comando annuale

Art. 669 – Viaggi di servizio

Art. 670 – Modalità di pagamento delle competenze

Art. 671 – Trattamento economico durante i congedi. Aspettative

Art. 672 – Rinvio

Art. 673 – Valutazione del servizio prestato all’estero

Art. 674 – Personale in servizio all’estero presso le Scuole Europee

Art. 675 – Sanzioni disciplinari

Art. 676 – Norma di abrogazione