Di Segni Claudio

Canto

Di segni

 

 

BIOGRAFIA

 

CLAUDIO DI SEGNI, tenore lirico, è nato a Roma dove ha conseguito gli studi musicali presso il Conservatorio di S. Cecilia, proseguendo gli studi con il M° Giuseppe Morelli. Successivamente si è perfezionato con il maestro Franco Corelli.

Nel 1986 ha vinto il Concorso Internazionale “Toti Dal Monte” per il ruolo di Riccardo nel “Ballo in Maschera”. Successivamente ha frequentato un corso di perfezionamento al “Mozarteum” di Salisburgo con il mezzosoprano Regina Resnik.

Nel 1987 ha vinto il concorso “Mattia Battistini” di Rieti debuttando in “Lucia di Lammermoor” (Edgardo) e “Rigoletto” (Duca di Mantova).

Nel 1988 ha vinto il concorso “Briccialdi” di Terni debuttando in “Traviata” (Alfredo).

Nel Dicembre dello stesso anno ha debuttato al Teatro dell’Opera di Roma in “Poliuto” di Donizetti come protagonista.

Nel Febbraio 1989 ha cantato la prima assoluta dell’opera “Charlotte Corday” di L. Ferrero (Camille) sempre al Teatro dell’Opera di Roma con la regìa di Mario Martone e la Direzione di Roberto Abbado.

Nel Maggio 1989 ha cantato a Malta nella “Lucia di Lammermoor”.

In Luglio ha cantato la prima assoluta dell’opera “Il Carillon del Gesuita” di P. Arcà e la prima esecuzione in tempi moderni dell’opera “Denys le Tyran” di Gretry al Festival di Fermo (regìa di Stefano Vizioli – Direttore Francesco Vizioli); le due opere hanno dato vita a due rispettivi compact disc.

Nel Novembre dello stesso anno ha inaugurato la stagione al Teatro dell’Opera di Roma con “Falstaff” (Fenton) con la regìa di Beni Montresor e la direzione di E. Pidò proseguendo poi con la “Madama Butterfly” (Pinkerton) accanto a Raina Kabaivanska e con la direzione di Daniel Oren.

Nell’Aprile 1990 ha cantato al Teatro Filarmonico di Verona nel “Cirano” di M. Tudino (Cristiano).

Nel Giugno dello stesso anno è stato Rodolfo nella “Boheme” al Teatro Bellini di Catania accanto a Katia Ricciarelli proseguendo poi con “Madama Butterfly” (Pinkerton) al Teatro Comunale di Alessandria.

In Settembre ha cantato “Lucia di Lammermoor” in una serata in onore di Beniamino Gigli, alla RAI di Roma, con un cast di primissimo livello (Devia – Kraus – Servile – Mannino).

In Novembre di nuovo a Malta con “Boheme” e subito dopo a Roma, Accademia Filarmonica Romana per una ripresa del “Carillon del Gesuita” di P. Arcà.

Nel Gennaio 1991 ha inaugurato il Teatro Bellini di Catania con “Le Rossignol” di Stravinskij (protagonista Eva Mei) e “Friedenstag” di Strauss, proseguendo poi come Pinkerton nella “Madama Butterfly” (Direttore Oren, protagonista Raina Kabaivanska).

Nell’Aprile 1991 ha cantato in una memorabile edizione de “I dialoghi delle Carmelitane” di Poulenc al Teatro dell’Opera di Roma e ha partecipato ad un concerto di gala con la presenza del Presidente della Repubblica Italiana accanto a Fiamma Izzo D’Amico; entrambi le manifestazioni dirette da Jan Latham Koenig.

Nel Giugno 1991 è stato il Duca di Mantova nel “Rigoletto” sempre al Teatro dell’Opera di Roma, accanto a Leo Nucci e con la direzione di Bruno Bartoletti.

In Ottobre al Teatro Sociale di Rovigo e al Comunale di Treviso con l’opera “Mare Nostro” di L. Ferrero (Prima assoluta) che ha dato vita ad un CD live.

Il 1991 si è chiuso con la “Petite Messe Solennelle” di Rossini al Teatro Sociale di Rovigo.

Nel Febbraio 1992 ha cantato nella “Boheme” (Rodolfo) al Teatro dell’Opera di Roma con la regìa di Franco Zeffirelli e la direzione di Daniel Oren.

In Aprile ha cantato la “Maria Stuarda” di Donizetti (Conte di Leicester) al Teatro Filarmonico di Verona con Katia Ricciarelli e la regìa di Gabriele Lavia.

In Maggio “Adina” di Rossini al Teatro dell’Opera di Roma (Teatro Valle), regìa di Ugo Gregoretti, Direttore E. Pidò.

Nel Giugno è stato invitato a cantare la “Maria Stuarda” con il Teatro dell’Opera di Stoccolma in trasferta a Siviglia per l’EXPO ’92.

In Luglio è stato al Festival di Montpellier e Radio France con il “Cristoforo Colombo” di Franchetti (in forma di concerto e la Direzione di Gianfranco Masini).

In Agosto ha debuttato all’Arena di Verona con la “Boheme” (Rodolfo) diretta da T. Severini e regìa di G. Montaldo.

Nel Gennaio 1993 ha cantato nella “Lucia di Lammermoor” al Teatro dell’Opera di Roma.

Nel Marzo 1993 “Gattabianca” di P. Arcà al Teatro Filarmonico di Verona (Prima assoluta).

Subito dopo ha sostenuto il ruolo tenorile nel “Requiem per le vittime della mafia (musica di Arcà, Betta, Ferrero, Sollima, Tutino e altri) nella Cattedrale di Palermo accanto a Bernadette Manca di Nissa ed Ellero D’Artegna, Direttore Gabriele Ferro.

Nel Luglio 1993 ha cantato “Rigoletto” (Duca di Mantova) allo Sferisterio di Macerata accanto a Renato Bruson con la direzione di G. Kuhn trasmessa poi da RAIDUE in prima serata.

Nell’Agosto 1993 “Traviata” (Alfredo) all’Arena di Verona con Giorgio Zancanaro e regìa di Luciano Damiani diretta da Gustav Kuhn.

In Ottobre è stato Rodolfo nella “Boheme” al Teatro Pergolesi di Jesi e al “Giglio” di Lucca.

Il 1993 si è chiuso con la “Petite Messe Solennelle” di Rossini in Israele.

Nel 1994, tra le altre esibizioni, ricordiamo un ciclo di concerti con l’orchestra sinfonica di Bolzano “J. Hayon” per le celebrazioni di R. Zandonai; un successo personale nella “Boheme” al 40° Festival Pucciniano di Torre del Lago; la “Madama Butterfly” al Teatro del Giglio di Lucca; “Il Nabucco” (Ismaele) a Tel Aviv con la direzione di Daniel Oren e la partecipazione di Ghena Dimitrova come Abigaille.

Ha interpretato il ruolo di Alfredo nella “Traviata” nell’Ente Lirico di Cagliari; è stato il protagonista dell’opera “L’Aviatore Drò” di Balilla Pratella sotto la direzione di G. Gavazzeni (sua ultima direzione) accanto a Denia Mazzola.

Nel Febbraio 1996 è stato Pinkerton nella “Madama Butterfly” al Teatro di Pretoria, South Africa, con la direzione del M° Carlo Franci. In Ottobre ancora “Madama Butterfly” ad Osaka (Giappone) per la “The Kansai Opera” e con la direzione del M° Bruno Dal Bon.

Nel 1997 per le celebrazioni Donizettiane è stato scritturato dal Teatro Donizetti di Bergamo per la “Adelia” (Direttore G. Kuhn, regìa di Beni Mombesor) e per “Lucia di Lammermoor” (Direttore Alberto Maria Giuri, regìa Ermanno Olmi).

Concludendo la stagione 1997 con il Concerto celebrativo della nascita di G. Donizetti.

Nel Giugno 1998 ha cantato il ruolo tenorile nella prima mondiale di “Song of Songs” di Gir Shohat per le celebrazioni del 50° anniversario della fondazione dello Stato di Israele.

In Settembre ha debuttato nel ruolo di “Don Josè” nella “Carmen” di Bizet in forma di concerto accanto a Francesca Franci e Fiamma Izzo D’Amico.

Successivamente ha registrato (registrazione Live) una selezione di Tosca (Cavaradossi) accanto al celebre Giuseppe Taddei.

Nell’estate del 2000 è stato scritturato per “Tosca” (Cavaradossi) dal Teatro dell’Opera di Roma (Stagione estiva dello Stadio Olimpico).

Nel corso del 2000 oltre ad altra attività concertistica, ha sostenuto il ruolo del protagonista nell’opera “L’Eroico YI-SU-SIN” di N. Samale e G. Mazzuca in prima esecuzione assoluta, al Teatro dell’Opera di Roma.

Nell’estate 2003 ha cantato di nuovo la Boheme (Rodolfo) in forma di concerto a Foligno.

Successivamente (dicembre 2003/gennaio 2004) ha interpretato il ruolo di Alfredo (La Traviata) e il Duca di Mantova (Rigoletto) al Teatro Argentina di Roma accanto ad artisti quali Ambrogio Maestri ed Angela Gheorghiu.

Nell’aprile 2004 ha cantato il ruolo di “Edgardo” nella Lucia di Lammermoor, in versione integrale, per la stagione del Teatro Petruzzelli di Bari. In agosto ha cantato la Boheme (Rodolfo) in forma di concerto in Umbria (Lago Trasimeno).

E’ stato particolarmente apprezzato nella versione italiana (doppiatore) del ruolo tenorile del film “The Phantom of the Opera”.

Successivamente ha cantato con successo il ruolo di “Nicias” nella “Thaïs” di J. Massenet (Nicias) al Teatro dell’Opera di Roma per la stagione 2004-2005 proseguendo con la Boheme in Umbria e “Oratorio di Speranza”di F. Zigante a Napoli accanto a Lina Sastri.

Nel 2006 da ricordare la Maria Stuarda (Conte di Leicester) al Teatro dell’Opera di Roma accanto a Mariella Devia oltre a concerti in ambito nazionale ( Requiem di Mozart al Teatro Morlacchi di Perugia) e internazionale ( Zurigo e Tel Aviv).

Ha poi rappresentato l’Italia in un concerto in memoria del maestro Luciano Pavarotti al Teatro dell’Opera di Istambul. Nel Luglio 2007 ha interpretato il ruolo di Ismaele nel Nabucco di Verdi alle Terme di Caracalla accanto a Samuel Ramey. Nella stagione 2008 una serie di concerti in ambito internazionale per le celebrazioni pucciniane tra cui un successo personale all’Expo di Saragoza. E’ stato scritturato poi per “Amica” di Mascagni al Teatro dell’Opera di Roma. Nel 2009 ha debuttato nel Requiem di G. Verdi sotto la guida del M. Nello Santi e poi altri concerti per gli Istituti di Cultura Italiani nel mondo. Ha registrato un CD con le “Lamentazioni” composte da Don Luigi Sturzo eseguite in prima assoluta. A fine anno sarà impegnato in alcuni concerti con la celebre orchestra dei Berliner Symphoniker a Berlino e in altre importanti città tedesche. Probabile anche una sua partecipazione nella stagione 2010 del Teatro dell’Opera di Roma. Dal 1997 alterna l’attività professionale con l’insegnamento del Canto nei Conservatori di Musica; nel Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e poi nel Conservatorio “G. Martucci” di Salerno. Nell’ anno accademico 2008/2009 ha insegnato al Conservatorio S. Cecilia. Ha poi partecipato in qualità di “Componente esperto” e “Presidente di commissione” nelle graduatorie per l’insegnamento del CANTO e ACCOMP. AL PIANOF. presso l’Ist. Mus. “P.Vinci” di Caltagirone.

Vanta tra i suoi allievi, cantanti presenti regolarmente nelle stagioni liriche nazionali ed internazionali, ed è stato più volte apprezzato dal maestro Luciano Pavarotti, con il quale ha approfondito le problematiche tecnico-interpretative dei ruoli tenorili.

È stato direttore musicale del Coro Ha-Kol (repertorio liturgico ebraico) con il quale ha condiviso diverse esibizioni in ambito nazionale spesso di grande importanza (Aula Paolo VI, Rai Uno, Festival dei due mondi di Spoleto), e con il quale ha realizzato due CD di musiche ebraiche. Dal 2008 è Direttore del Coro del Tempio Maggiore di Roma e partecipa ad importanti eventi con esibizioni del complesso corale eseguendo repertorio liturgico ebraico.

Claudio Di Segni

cell. 335 8237688

Orari


Martedì: Ore 8.00 / 14.00 – 2° Piano – Aula 12



Mercoledì: Ore 8.00 / 14.00 – 2° Piano – Aula 2




Giovedì: Ore 8.00 / 12.00 – 2° Piano – Aula 2




Giovedì: Ore 14.00 / 20.00 – 2° Piano – Aula 2



Contatti

Telefono:
(+39) 06 36096720

Email: claudiodisegni@gmail.com